una scuola nuova per un mondo nuovo

L'evoluzione
italiana
della scuola

CAMBIARE I PARADIGMI DELL'EDUCAZIONE

La scuola non deve omologare il ragazzo ma permettergli di coltivare i suoi talenti, le sue potenzialità e dargli gli strumenti affinché possa affrontare la vita.

IL MODELLO IEXS IN BREVE

Il vero cambio di paradigma è stato cambiare la struttura stessa della scuola portando il focus sulle persone e sulle loro potenzialità, non sul contenuto o i programmi. Partendo dal Docente. Grazie allo IEXS SYSTEM torna a rivestire l’importantissima veste che alle origini ha sempre avuto: il Maestro/Mentore (a seconda dell’età dei discenti) e non un semplice erogatore di contenuti. È quindi una Guida che stimola e aiuta gli studenti nella delicata e importante fase dell’età evolutiva ed è soprattutto un esempio positivo e di moralità. Viene formato per essere un Manager di Talenti, con la capacità di scoprire e valorizzare le potenzialità di ogni ragazzo, aiutandolo a credere in se stesso e nei suoi sogni. Come si vede nelle particolarità di ogni orientamento forte attenzione è stata posta nella selezione e formazione di ogni docente e persona all’interno della scuola.

L’apprendimento esperienziale è il naturale sistema di apprendimento dell’uomo e quello che coinvolge la parte logica, fisica ed emotiva umana. (John Dewey: l’esperienza pratica come metodo educativo e David A. Kolb: l’apprendimento come processo fondato sull’esperienza), dove i programmi sono trasformati in esperienze educative e di apprendimento grazie alle messa in pratica delle più innovative metodologie didattiche e attraverso lo sviluppo dell’Intelligenza Emotiva e Morale, chiavi per diventare persone migliori che credono nei propri sogni. Niente giudizi o paura dell’errore. Si incoraggia l’errore, perché sbagliando, in un luogo protetto, e gestendo il fallimento si cresce più forti e preparati di prima. Non si danno i voti basati sul sapere o non sapere ma si seguono i ragazzi durante il loro percorso e si gestiscono le problematiche mentre sorgono. Si incoraggia l’autovalutazione e il senso di responsabilità dei risultati ottenuti.

Ogni ragazzo è diverso, con talenti e potenzialità uniche. Spesso la scuola tradizionale, propone un’unica didattica uguale per tutti e il ragazzo si deve adattare, a volte limitando le sue reali potenzialità. Nella IEXS ogni talento viene coltivato e in ogni ragazzo vengono stimolate le strutture cognitive ed emotive per creare una crescita equilibrata che possa supportare le sfide e le opportunità della vita. Per questo prima della didattica si sviluppa la crescita umana ed emotiva. L’International Experiential School non è solo una scuola d’eccellenza ma è un luogo dove i ragazzi imparano a vivere, fanno esperienze concrete e da esse traggono insegnamenti utili per la loro vita. Le lezioni sono laboratori esperienziali, attività reali nelle aziende, simulazioni di vita e  l’apprendimento didattico diventa una ricerca e naturale conseguenza, non una forzatura. Vengono sviluppate le tre principali intelligenze dell’essere umano: l’intelligenza logica, l’intelligenza emotiva e l’intelligenza corporea. I ragazzi creano solide basi per il loro futuro e per le decisioni che dovranno prendere.

Alla base di tutto c’è la relazione umana che il docente crea con il discente, grazie anche alla profilatura delle caratteristiche emotivo/ comportamentali e di apprendimento e ai modelli di coaching e tutoring caratteristici e distintivi della IEXS. Ogni studente è seguito individualmente da un Tutor o un Coach sia come supporto al suo percorso sia come strumento di crescita costante personale. Il modello educativo/didattico risulta quindi aperto, dinamico, flessibile, centrato sullo studente, il quale viene sostenuto e incoraggiato ad assumersi la responsabilità del suo apprendimento. A questo modello vengono integrati strumenti che prendono importanti spunti dai più avanzati modelli pedagogici e di insegnamento come il modello Montessori, il Reggio Approach, l’ E.P.T. Learning (sviluppato dalla IEXS), il modello Etievan e la Scuola Steineriana, il modello di apprendimento rapido, mappe mentali, la Flipped Classroom, l’Active Learning, etc., tutti parte integrante dello IEXS SYSTEM. Con una connotazione essenziale: l’essere in costante aggiornamento. Ogni docente sa utilizzare i giusti strumenti nel momento giusto e adattarli all’unicità dell’alunno per coltivare le sue reali potenzialità e talenti nel rispetto dei suoi tempi emotivi.

Sapere, saper fare e saper essere sono le chiavi non solo dell’apprendimento didattico curricolare ma anche delle competenze oggi ritenute fondamentali: le intelligenze multiple e le soft skills. Queste competenze, oltre a quelle morali e ad una preparazione sopra la media sono il focus didattico/educativo della IEXS. A differenza dei voti tradizionali, il sistema di valutazione rende partecipi gli studenti stessi e li stimola alla Responsabilità e all’Autovalutazione. Non essendoci compiti a casa ma progetti di Ricerca e Laboratori, i ragazzi lavorano sia in autonomia che assieme ai Docenti, che verificano i progressi costantemente durante l’anno scolastico e analizzano i risultati assieme al Team di lavoro al termine dei lavori/ricerche/laboratori, dove avvengono le presentazioni dei lavori e le analisi dei risultati. I criteri di valutazione si basano su valori condivisi con i ragazzi, come ad esempio l’impegno, la costanza, la capacità collaborativa, etc. Al posto dei vecchi voti (basati solo sulla capacità di comprensione e memorizzazione di un argomento) vengono utilizzate valutazioni ampliate dello studente come persona e  vengono condivisi assieme ai ragazzi le valutazioni e i feedback, come ad esempio cosa hai fatto bene e cosa puoi migliorare (come in ogni azienda people oriented). I Risultati sono la conseguenza non l’obiettivo.

Quotidianamente i programmi vengono sviluppati tramite una metodologia che deriva dall’attività di ricerca e sviluppo che ogni anno viene portata avanti dal Team R&S della IEXS e dai team di ricerca esterni. In poche parole, la lezione frontale classica, che si è dimostrata sempre più fallimentare sotto diversi aspetti, prima fra tutti quello dell’apprendimento, come indicato dalle priorità politiche del MIUR 2020, viene sostituita da una didattica dove il ragazzo è il reale protagonista. Tramite le metodologie migliorate della Flipped Classroom 2.0 ogni studente ricerca e crea le informazioni necessarie per lavorare insieme ai compagni di classe, in modo esperienziale e pratico, contenuti che vengono utilizzati per il raggiungimento di un obiettivo didattico (EPT learning), personalizzato in base alle differenze personali e alle propensioni didattiche (grazie ad un progetto esclusivo della IEXS che integra la profilazione degli studenti e l’intelligenza artificiale applicata alla didattica). Il collaborative learning stimola il coinvolgimento logico ed emotivodello studente che poi dovrà esporre agli altri compagni il risultato del lavoro (learning by doing and teaching).

Apprendere ed Evolvere

Immagina un luogo dove i ragazzi possano coltivare e allenare i loro Talenti. Dove a ognuno viene data la possibilità di esprimere le proprie potenzialità, di fare esperienze senza la paura di fallire, di relazionarsi con maestri di vita e con coetanei di varie parti del mondo. Una Scuola dove si semina creatività, inventiva, curiosità, passione, rispetto e amore. Dove i ragazzi sperimentano a stretto contatto con Aziende innovative e progettano il loro futuro. Un luogo dove crescere e apprendere è divertente e stimolante.

Shape

Infografica del modello IEXS

IEXS SYSTEM

Il modello che sta evoluzionando il sistema scolastico internazionale.

Un modello registrato e brevettato (numero registrazione 000000119). Ogni riproduzione anche parziale è severamente vietata.

We look at the world With Big eye

TI ASPETTIAMO